Sudio di fisioterapia e riabilitazione

Recuperare, mantenere e migliorare la salute e la qualità della vita.

La dott.ssa Celleri tratta tutte le problematiche di natura traumatologica, ortopedica, neurologica, reumatologica, angiologica e posturale.

 

 

Chi è e cosa fa il fisioterapista?

Il fisioterapista è un professionista sanitario laureato in fisioterapia. E' specializzato nel recupero di disturbi e deficit del movimento dovuti ad una patologia o ad un trauma. 

Quando il movimento diventa difficile, doloroso o persino impossibile da eseguire, a risentirne sono la qualità della vita e l’autonomia della persona.

Scopo del fisioterapista è trattare questi disturbi per recuperare la funzionalità motoria e mantenerla nel tempo facendo ricorso a terapie manuali  (massoterapia, mobilizzazione articolare, manipolazione vertebrale e altre), fisiche-strumentali (applicazione di diversi fattori fisici, come il movimento, la temperatura, l'acqua, o l'elettricità) tecnologiche (tecarterapia, oggi riconosciuto come uno tra i trattamenti di maggiore efficacia e rapidità per la cura di svariate patologie muscolari e articolari, laserterapia, ultrasuoni).

Il fisioterapista segue il paziente anche dopo la fase acuta, aiutandolo a mantenere il benessere fisico raggiunto con trattamenti ed esercizi personalizzati.

 

La dott.ssa Celleri Fernanda è regolarmente iscritta all ‘AIFI (Associazione Italiana Fisioterapisti).

 

 

Cosa tratta il Fisioterapista?

La fisioterapia permette di ridurre e annullare il dolore articolare e muscolare, recuperare la mobilità e la forza muscolare, ritrovare la capacità di equilibrio e la coordinazione.
Grazie alla fisioterapia è possibile curare:

  • traumi post-operatori;
  • stiramenti, distorsioni, contusioni, tendinopatie;
  • lombalgia (mal di schiena), lombosciatalgia, cervicalgia, patologie dolorose della spalla e altri disturbi;
  • dismorfismi ortopedici che impattano sul sistema muscolo-schelettrico come piede piatto, ginocchia varo o valgo o scoliosi;
  • malattie neurologiche che inibiscono la capacità di mantenere l'equilibrio o il movimento come emiparesi, sindrome del tunnel carpale, morbo di Parkinson o sclerosi multipla;
  • patologie reumatiche come artrosi, fibromialgia, artrite reumatoide, connettivite, polimialgia e altre;
  • edemi, linfedemi, flebedemi, lipedemi (cellulite), situazioni di accumulo di liquidi nel tessuto interstiziali che causano problemi al sistema linfatico e alla circolazione.
joomla templatesfree joomla templates